Libereso


§

6072

«A me non interessa se uno va nella luna, se poi non riesce a conoscere nemmeno l’erba che ha sotto il piede facendo un passo.
In cento metri di giardino, magari, porti solo il cane a fare i bisogni, ma in duecento metri di terra a un bambino di scuola puoi insegnare una vita: gli fai trovare la pianta medicinale, gli fai trovare la pianta da mangiare, gli fai vedere il mimetismo fra insetti e piante.
Per me la scuola è questa, e io gliele mostro, queste cose, ai bambini.
Tu vedessi come si attaccano, come sono felici, perché scoprono un mondo che non esisteva prima.
Ma a me non interessa raccontargli dell’al di là, lassù nelle nuvole: non mi interessa proprio, che ci sia chiunque, andiamo.
Lasciamo stare, ma la terra no, la terra studiamola».

Da “Libereso, il giardiniere di Calvino”, edizioni Tarka 1993
Nella foto Libereso Guglielmi ritratto da Cristina Mirandola

§

L’immagine ed il testo sono tratti da
I giardini di Pomona

§

Un pensiero riguardo “Libereso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.