FRAMMENTI


Benvenuti nel rifugio di Claudio

E ancora il giorno lascia spazio alla notte.

Tutto quello che è accaduto va riposto in un cassetto:
frasi udite, segreti bisbigliati, storie, ostacoli, frasi non dette,
cose non fatte, opportunità colte al volo, lezioni imparate.

La vita ti sfiora per strada, al mattino, andando in Ufficio,
ma è li che la incontri,
e la scorgi nell’esuberanza della giovinezza mitigata dall’insicurezza,
nella tenerezza dello sguardo di un bambino,
nel sacrificio impresso nei solchi del viso di un padre e di una madre,
nella fragilità degli anziani,
nella disillusione di chi ha sperato nel futuro in un luogo sconosciuto,
nella rabbia di chi affronta il disagio di sopravvivere,
nella disperazione di chi deve ricostruire il “poi”.

E tutti i giorni scopri che nella trama di ciò che per noi sono solo “prodotti”
si ripongono speranze, si ricuciono ricordi, si ritagliano promesse,
si sconfiggono paure, si confessano segreti,
si proiettano certezze, si…

View original post 150 altre parole