Natale è tutto sbagliato


§

5672

“Quest’anno mi voglio fare
un albero di Natale
di tipo speciale,
ma bello veramente
Non lo farò in tinello,
lo farò nella mente,
con cento mila rami
e un miliardo di lampadine, e tutti i doni
che non stanno nelle vetrine.
Un raggio di sole per il passero che trema,
un ciuffo di viole per il prato gelato,
un aumento di pensione per il vecchio pensionato.
E poi giochi,
giocattoli,
balocchi
quanti ne puoi contare a spalancare gli occhi
un milione, centomila di bellissimi doni
per quei bambini che non ebbero mai un regalo di Natale
e per loro ogni giorno
all’altro è uguale
e non è mai festa.
Perché se un bimbo resta senza niente,
anche uno solo, piccolo, che piangere non si sente,
Natale è tutto sbagliato”

Gianni Rodari

§

Immagine e testo tratti da   Giancarlo Raimondo

§

normalità


§

5674

Per non parlare di come si approvvigionano i supermercati (ad esempio, chiedere per delucidazioni ai produttori agricoli italiani) grazie anche alle regole della globalizzazione
o anche su come buttano pochi avanzi perché manomettono spesso le etichette con le date di scadenza dei prodotti …

§

Commento mio – immagine tratta da
Mosca Bianca

§