la Morale


§

3785

Qualcuno potrebbe pensare che ‘morale’ e ‘moralismo’ siano se non sinonimi almeno cose collegate.
Niente di più sbagliato.
Sono uguali quanto il giorno è uguale alla notte.
L’unica cosa che li accomuna è data dal fatto che entrambe fanno parte di questo mondo.
Le ‘dosi’ di presenza sono peraltro diversissime e la ‘forbice’ tende con il tempo a dilatarsi; di vera morale ce n’è sempre meno.
Ormai la ‘morale’ è dimenticata dai più, dalla gente comune ma principalmente da coloro che occupano cariche pubbliche; è stata soppiantata dal ‘moralismo’ solitamente bigotto e di facciata dei perbenisti e dei benpensanti.
Per verificare la veridicità di tale constatazione è sufficiente guardarsi intorno, aprire gli occhi, aprire le orecchie; ad esempio ci si potrà rendere conto di quanti criticano gli altri per delle cose che loro per primi fanno …

3762

In   LEZIONI DI ETICA   Kant spiega come, secondo lui, si deve formare una morale che abbia una valenza universale.

Capitolo    DEL DOMINIO DI SE STESSI

“Il sentimento morale non implica nessuna distinzione di bene e di male, ma costituisce un movente mediante cui la sensibilità s’accorda con l’intelletto. Pur possedendo una buona capacità di giudizio in fatto di morale gli uomini possono tuttavia non nutrire un tale sentimento.
Essi vedono bene che una certa azione non è buona, ma condannabile, eppure la compiono.
Ora, però, il dominio di sé poggia sulla forza del sentimento morale.
Noi siamo in grado di padroneggiarci adeguatamente, se indeboliamo la forza che ci resiste.
Ciò che però noi otteniamo, quando la dividiamo; perciò dobbiamo per prima cosa disciplinare noi stessi, cioè sradicare, mediante la ripetizione degli atti, le tendenze provenienti dai moventi sensibili.
Chi intende sottoporsi a una disciplina morale deve badare bene a rendere spesso conto del proprio operato al giudice interno, perché solo allora, con lungo esercizio, si rende forza alle motivazioni morali e, coltivandosi, si acquista l’abito a manifestare piacere e dispiacere rispettivamente nei riguardi del bene e del male.
Quindi il sentimento morale va coltivato, perché la moralità acquisti forza e moventi e, attraverso di essi, la sensibilità risulti fiaccata e domata e si guadagni in tal modo il dominio di sé.
Senza una disciplina delle proprie inclinazioni l’uomo non può ottenere nulla; perciò, nell’auto-dominio v’è una nota immediata di dignità, perché essere padrone di sé rivela indipendenza da qualsiasi cosa.
Dove invece non vi è padronanza di sé vi è anarchia.
Sebbene, anche laddove vi è anarchia, la prudenza prende il posto della moralità, governando in suo luogo perché l’anarchia non sia completa.
[…]
Il potere che l’anima possiede di sottomettere al proprio arbitrio ogni facoltà e situazione senza esservi forzata costituisce un’autocrazia.
Se non si prende cura di essa, l’uomo diviene oggetto di altre forze e sollecitazioni estranee alla sua volontà, sottoposto allora al caso e al corso arbitrario delle circostanze.
Se l’uomo perde il potere su di sé la sua immaginazione ha libero corso, non riesce a disciplinarsi, ma è trascinato da essa secondo le leggi dell’associazione , poiché si affida volentieri ai sensi; così, non riuscendo a controllare l’immaginazione, egli diviene un fantoccio di essa e il suo giudizio viene determinato dai sensi.
Prescindendo da tendenze e passioni, noi consideriamo qui soltanto la natura pensante dell’uomo, che diviene assai arbitraria quando sfugga al nostro controllo.
Ogni uomo deve perciò badare a sottomettere le sue forze e la sua condizione al potere del libero arbitrio.
Ciascuno esercita su di sé una doppia autorità, produttiva e disciplinare.
Una potestà esecutiva può costringerci, indipendentemente da ogni ostacolo, a produrre certi effetti, sempre che ne abbia la forza.
Ma una potestà direttiva può soltanto guidare la facoltà dell’animo”.

§

Sono insegnamenti o consigli oggi seguiti ???

§

 

Annunci

Un pensiero riguardo “la Morale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...