cose da ‘PAS’ …


§

3555

§

Postato Montesquieu, andiamo ora a vedere come, nei fatti, si è andato trasformando l’idea e lo spirito dell’Illuminismo.

Vediamo il testo di Jean Michel Harribey del 2002
LA DEMENCE SENILE DU CAPITAL
(la demenza senile del capitale)

che fotografa nitidamente il ‘cinismo’ con cui, l’attuale politica imperialistica, gestisce il mondo, ‘rapinando’ la parte più povera, senza minimamente rendersi conto dei ‘risvolti’ sociali che si innescano e che, oggi ne abbiamo la prova, siamo poi tutti noi costretti a subire e a pagare.

§

3557

I PIANI DI AGGIUSTAMENTO  (PAS)

“Lo scopo del PAS è chiaro: eliminare definitivamente qualsiasi traccia dei modi di vita tradizionali e impedire che lo sviluppo assuma forme che darebbero troppo spazio ai rapporti non di mercato o che farebbero leva su normative collettive.
A questo scopo il FMI e la Banca Mondiale hanno imposto al Messico di modificare l’articolo della sua costituzione che protegge i beni comuni (gli ejidos).
Le due istituzioni preparano attivamente la privatizzazione delle terre comunitarie o statali nell’Africa sub-sahariana.
In qualsiasi continente si vada, si può constatare che i PAS sono disastrosi.
Le diseguaglianze si aggravano ovunque, giacché sono i redditi più modesti a venire colpiti più duramente, mentre i titolari dei patrimoni più consistenti e di redditi alti possono cambiare somme ingenti prima e dopo la svalutazione in modo da proteggere i loro averi.
In Africa, otto paesi hanno visto la situazione nutrizionale infantile peggiorare durante l’applicazione dei PAS.
Il tasso di iscrizione alle scuole primarie era salito dal 41 al 79% fra il 1965 e il 1980; nel 1988 era ridisceso al 67%.

3558

Nello Zambia il tasso di mortalità infantile è aumentato del 54% agli inizi degli anni novanta.
Fra il 1985 e il 1995 la spesa pro capite per l’istruzione si è ridotta a un sesto.
Fra il 1990 e il 1993, lo Zambia ha speso 37 milioni di dollari per l’istruzione primaria e 35 volte tanto, ossia 1,3 miliardi di dollari, per il servizio del debito (rate di rimborso più interessi).
E, nel frattempo, il debito cresceva.
Fra il 1968 e il 1980 il debito estero dei paesi del Terzo Mondo è cresciuti di 12 volte, poi di altre 4 fino ad oggi (ricordiamo che siamo nel 2002 ndr).
In una trentina d’anni è passato da 50 a 2500 miliardi di dollari; si è moltiplicato per 50.
E questo mentre l’aiuto pubblico allo sviluppo, sotto forma di prestiti, non supera i 50 miliardi di dollari all’anno e il Programma di sviluppo delle Nazioni Unite ha calcolato che basterebbero 80 miliardi di dollari, per assicurare il cibo, l’acqua, l’istruzione, le cure ginecologiche e ostetriche in tutti i paesi poveri.

3556

Lo Stato federale brasiliano ha pagato 45 miliardi di real brasiliani d’interessi nel 1997, 72,5 nel 1998, 95 nel 1999, mentre il bilancio della sanità pubblica ammontava a soli 19,5 miliardi nel 1999.
L’Africa sub-sahariana rimborsa ogni anno 15 miliardi di dollari, ossia quattro volta di più di quanto spende per la sanità e per l’istruzione.
Il salto fra servizio del debito e nuovi prestiti evidenzia un trasferimento netto dal Sud verso il Nord: 45 miliardi di dollari nel 1998 e 114,6 nel 1999.
Nel 1998 i 41 paesi più indebitati hanno trasferito verso i paesi del Nord 1,680 miliardi di dollari, più di quanto abbiano ricevuto.
Il debito è un meccanismo di trasferimento che occulta il passaggio di ricchezza dalla classi sociali più povere, situate soprattutto nei paesi poveri (oggi possiamo  a ragion veduta dire: non solo ndr), verso le classi sociali ricche, situate per lo più nei paesi ricchi (o meglio dire nelle ‘tasche’ dei ricchi ndr)”.

§

Allora ?
Di cosa stavamo parlando ?
Di Montesquieu ?
E chi era costui ?
Il solito utopista al di fuori della realtà ?
Ecco cosa pensa l’attuale umanità stracciona e ipocrita !
Poi si lamentano se i ‘depredati’ arrivano a milioni nelle nostre lande.
E gli ‘statisti’ che fanno ?
Quello che fanno di solito… la ‘morale’!
Chiedono a noi di sistemare, con la buona volontà, gli sfracelli che loro hanno prodotto, o che hanno condiviso, senza profferire fiato e senza alzare un dito.
E spolpato l’osso Africa, poi toccherà a … ?
Facile no? 😉
Pascolate in pace, stolidi buoi, finché c’è erba, c’è speranza !
(citazione)

§

PS – e mi raccomando … sotto con gli SMS solidali … non siate tirchi … una ‘lavatina’ alla coscienza ogni tanto ci sta, giusto per combattere gli ‘acari’ del ‘rimorso’ …

§

Annunci

2 pensieri riguardo “cose da ‘PAS’ …

  1. Si é sempre saputo che i paesi poveri sono sfruttati da capitalisti che prestano denaro con interessi da strozzini . Come se non bastasse vengono saccheggiati anche dalle loro risorse naturali con la compiacenza dei politici locali , che prendono tangenti dalle lobby a discapito della popolazione locale che diventa sempre più povera . Il capitalismo attuale é diventato il cancro dell’umanità . Ci illudiamo che viviamo in paese democratico perché ci fanno votare, ma in realtà sono le banche e le multinazionali che comandano su tutto . Spero di fare in tempo di vedere la ribellione contro questi criminali che stanno mettendo alla dura prova la nostra pazienza. Vorrei il premio Nobel perché ho avuto tanta pazienza in questi anni 😉. Buon week end💖

    Liked by 1 persona

    1. anche a te Violeta

      verissimo quello che dici ma fintanto che lo sa un 3/4 % della popolazione non spaventa i veri padroni.
      Per ora è questa la situazione ma in un modo o nell’altro è destinata a cambiare …
      sta all’uomo decidere se in meglio o se in peggio …

      ciao 🙂

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...