Domani ? … Non sappiamo


§

3305

Ripartiamo da Socrate e dal suo *Io so di non sapere*;
forse è per questo motivo che da secoli si studia e da un po’ ci si informa.
Ora, qualcuno potrebbe legittimamente domandare : se si studia e ci si informa si può arrivare a sapere tutto?
Che domanda pleonastica, perché è evidente che NON si può sapere ‘tutto’, … ma poi, che cos’è ‘tutto’?
Certo è che più studi e più ti informi (in qualunque maniera) e più sai;
e più sai e meno possono prenderti per il naso con le falsità (ad ogni livello) che girano per il mondo.
E come partenza non è poco!
Perlomeno sei nella condizione di distinguere il cioccolato dalla merda, pur se hanno lo stesso colore … (excusez-moi)

Questo ragionamento porta dritto dritto al contributo che leggerete sotto, che vi propongo per dimostrare che possiamo parlare della realtà presente e passata, ma ovviamente non di quella futura …

3306

Da   LA TEORIA GENERALE DELL’OCCUPAZIONE
( 1937 ) di John Maynard Keynes

l’economista ultra citato da tutta quella pletora di ‘esperti’ del nulla cosmico,
che (almeno asseriscono loro) ci stanno (s)governando.

DOMANI NON SAPPIAMO

“In realtà noi abbiamo, di regola, solo la più vaga idea di ogni conseguenza dei nostri atti che non sia delle più immediate.
[…]
Il fatto che la nostra conoscenza del futuro sia fluttuante, vaga, incerta, rende la ricchezza un argomento di studio particolarmente inadatto per i metodi della teoria classica.
Tale teoria potrebbe funzionare molto bene in un mondo in cui i beni economici fossero necessariamente consumati entro un breve intervallo di tempo dalla loro produzione.
[…]

3307

Con il termine ‘conoscenza incerta’, vorrei spiegare, non intendo semplicemente distinguere ciò che è conosciuto con certezza con ciò che è solamente probabile: il gioco della roulette non è soggetto, in questo senso, a incertezza, né lo è la prospettiva che un titolo del debito della Vittoria venga estratto per il rimborso; ancora, la speranza di vita è solo leggermente incerta, e anche il tempo atmosferico è solo moderatamente incerto.
Il significato in cui io uso questo termine è quello per cui si può dire che sono incerti le prospettive di un guerra in Europa, o il prezzo del rame e il tasso di interessa di qui a vent’anni, o l’obsolescenza di una nuova invenzione, o la posizione dei proprietari di ricchezza privata nel sistema sociale del 1970 (ben 7 lustri dopo, ndr).
Su queste cose non c’è nessuna base scientifica su cui poter fondare un qualsivoglia calcolo probabilistico.
Noi, semplicemente, non sappiamo.”

§

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...