Renzi descrive il ‘su babbo’


§

olycom - conti -

Renzie descrive il su babbo a Beppe Grillo:
“Mi ha tolto le rotelline alla bicicletta, mi ha iscritto ai boy scout, mi ha accompagnato a fare l’arbitro, abbiamo pianto insieme per la morte di nonno….”

Renzie, ti descrivo, io, la vita di mio padre.
A otto anni faceva il pastore e stava fuori la notte per custodire il gregge, ha fatto la guerra, ha lavorato tutta la vita, duramente, per arrivare ad avere una pensione da 500 euro al mese.
Si è ammalato gravemente e molte medicine se le doveva comprare, molte visite specialistiche se l’è dovute pagare, è morto in una RSA perché aveva continuamente bisogno di assistenza, un’assistenza che in casa non avrebbe avuto garantita e comunque pagava anche per stare in RSA, tutta la pensione e l’assegno di accompagnamento servivano per pagare la retta, ma lo abbiamo dovuto portare a 50 km dalla nostra città, perché qua, restare in RSA gli sarebbe costato il doppio e non si riusciva a pagare la retta.
È morto lì, circondato dai suoi figli, silenziosamente come ha vissuto, senza chiedere niente a nessuno, senza aver mai rubato nulla.

Caro renzie, tu vivi fuori dalla realtà, è questa è la tua rovina.
I problemi del Paese, che tu non vuoi ascoltare perché non ti interessano, sono quelli descritti nella storia di mio padre, una storia che in Italia si moltiplica milioni di volte, tante quante sono le storie dei cittadini in difficoltà.
Il 4 dicembre ti abbiamo spiegato che l’Italia che vuoi tu non è quella che vogliono gli italiani.
Rassegnati.

Anna Fideli (su Facebook)

§

Annunci

5 pensieri riguardo “Renzi descrive il ‘su babbo’

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...