Il Piacere di Scoprire


§

2243

IL PIACERE DI SCOPRIRE

“Qualcuno ha definito Richard Feynman, uno dei protagonisti della fisica del Novecento, ‘metà genio, metà buffone’, in IL PIACERE DI SCOPRIRE (2002), che raccoglie una serie di suoi articoli su argomenti diversi, sono presenti entrambe le metà: il genio che che descrive il piacere della scoperta, e il buffone che dice scherzando la verità.
Il genio è all’opera nella proposta della nanotecnologia e dei computer quantistici, di cui noi cominciamo a sentir parlare solo oggi, e nello smascheramento del guasto che provocò la tragedia dello Space Shuttle Challenger: fu proprio quando andò in televisione e spiegò in parole semplici, con una guarnizione e un bicchier d’acqua, che cosa aveva causato il disastro, che Feynman divenne un fenomeno mediatico.
Il buffone invece racconta le sue avventure a Los Alamos, quando appena venticinquenne si ritrovò a lavorare alla bomba atomica con le migliori menti del secolo, e dice allegramente la sua sugli argomenti più disparati: dall’educazione scolastica alla filosofia, dalla pubblicità alla religione.
Naturalmente, e come ogni vero buffone, Feynman è terribilmente profondo: l’ironia e il sarcasmo gli servono soltanto per indorare la pillola delle sue scomode verità, e per prendere le distanze dalla falsa e tronfia serietà con la quale si (s)mascherano o ciarlatani.

2244

Basta leggere, per esempio, le sue pagine sulla religione, in cui egli enuncia lucidamente l’impossibilità per lo scienziato di credere in Dio e nelle verità assolute.
O quella sull’astrologia, in cui egli nota che la diffusa presenza degli oroscopi è una prova che del fatto che la nostra non è affatto un’epoca scientifica.

Le pagine di Feynman su questo argomenti dovrebbero essere lette nelle scuole e negli uffici, agli studenti indottrinati dalle ore di religione a agli adulti intontiti dalle ore di pubblicità, per mostrare come vede il mondo e come affronta la vita che pensa con la propria testa e guarda con i propri occhi, libero da preconcetti e pregiudizi”.

Un Odifreddi ‘utopico’?
Eppure sembra un ottimo consiglio che, ovviamente, si guarderanno tutti bene dal seguire;
la libertà (l’abbiamo ricordato spesso) è impegnativa ed i preconcetti ed i pregiudizi, in fondo, ci facilitano le valutazioni e le scelte (di comodo) …

§

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...