Israel uses electric shock on Palestinian boy prisoner – Days of Palestine


Negli interrogatori gli israeliani usano scosse elettriche sui minori palestinesi.Il detenuto dalla città cisgiordana di Al-Khalil, palestinese Prisoner Society (PPS) .

L’avvocato palestinese dal PPS Jacqueline Farraj ha detto che lei aveva visitato il 16-year-old prigioniero palestinese Ahmed Maswada nella prigione israeliana di Etzion.

Ha riferito che il ragazzo si lamentava degli interrogatori israeliani con scosse elettriche su di lui durante l’interrogatorio.
Secondo Farraj, il ragazzo ha anche lamentato che durante gli interrogatori , gli israeliani lo hanno picchiato con il calcio dei fucili.

Il ragazzo ha anche detto l’avvocato che è stato bendato quando è stato tenuto dai soldati di occupazione israeliana e poi preso da un veicolo militare al centro per gli interrogatori.

Farraja aggiunto che Maswada soffre ancora di dolori in una delle sue mani a causa della assalto dai soldati di occupazione israeliane, quando è stato rapito.

Notorious interrogatori israeliani sono noti da anni come pedofili e le organizzazioni internazionali hanno emesso numerose segnalazioni su questo. Tuttavia, nessuno ha intrapreso alcuna azione per fermare queste violazioni israeliane flagranti del diritto internazionale.

 

Sorgente:   Israel uses electric shock on Palestinian boy prisoner – Days of Palestine

 

… e “nessONU” si indigna ???

§

2 pensieri riguardo “Israel uses electric shock on Palestinian boy prisoner – Days of Palestine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.