Salutare mia figlia, la prima e l’ultima volta


La settimana scorsa, i miei figli sono ritornati a scuola. C’è stato un momento di cui non si è accorto nessuno, tranne me. Alla fermata, gli altri bambini

 

Sorgente: Salutare mia figlia, la prima e l’ultima volta

 

una storia da brividi …

ma la paura non c’entra nulla …

9 pensieri riguardo “Salutare mia figlia, la prima e l’ultima volta

  1. Voglio ringraziarti per le perle di saggezza che ci elargisci ogni giorno. Voglio ringraziarti per la delicatezza, la dolcezza e l’umiltà tipica dei grandi che tu possiedi come una pelle. Voglio ringraziarti per renderci partecipi di quel mondo migliore che insieme a te sogniamo anche noi!
    Grazie!

    Piace a 1 persona

    1. che belle parole … ti ringrazio
      ma non penso di meritare tanto,
      anche perché ho avuto solo la fortuna di imbattermi in questa storia ma chi veramente bisognerebbe ringraziare, chi è veramente saggio è chi l’ha scritta …
      piace molto anche a me per il profondo messaggio che veicola;
      è un sogno un mondo migliore e potrebbe rimanere tale … ma se succedesse qualcosa … potrebbe divenire realtà … chissà …
      Ciao Maria Pia, grazie ancora e buona settimana 🙂

      "Mi piace"

      1. Meriti molto di più carissimo Claudio. Non è facile in questo paese trovare persone come te che posseggono un anima e un cuore pieno d’amore per gli esseri umani e tutto ciò che vive in questo meraviglioso pianeta, ostaggio purtroppo di esseri indegni di viverci.
        Buona settimana anche a te.
        Ciao

        Piace a 1 persona

  2. “È uno sguardo che ti dice: “Non voglio lasciarti, sono spaventata, ma adesso devo andare”.”
    A me tutto questo sembra che sia più che naturale e che debba essere accolto da una mamma con il sorriso sulle labbra e senza drammatizzare.
    Non sono mamma…
    Ho avuto una mamma splendida però e ricordo tutto di lei, soprattutto il suo sorridermi quando mi staccavo da lei per crescere.
    Ho apprezzato di più la parte finale dello scritto.
    Grazie.
    gb

    Piace a 1 persona

  3. …e ricordo con una emozione colma quando io compresi che era lei, la mia mamma, a dirmi in silenzio: “Non voglio lasciarti e ho paura, ma adesso devo andare”.
    La tenni stretta stretta a me e poi… lei è in me sempre.
    gb

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.