Prigione con entrata a pagamento


§

4/11/02 Michael Crichton '64, HMS '69 speaks on "The Media and Medicine" at Harvard Medical School in Boston, MA on Thursday, April 11, 2002. staff photo by Jon Chase/Harvard University News Office

Al giorno d’oggi tutti sperano sempre e solo di divertirsi.

Le riunioni al lavoro devono essere briose, rapide e accompagnate da grafici animati, per evitare che i dirigenti si annoino.
I centri commerciali e i negozi devono essere intriganti in modo da divertirci, nel momento in cui ci vendono la loro merce.
I politici devono avere una bella immagine televisiva e dirci soltanto quello che vogliamo sentirci dire.
Le scuole devono fare attenzione a non annoiare le giovani menti che si aspettano la stessa velocità e complessità della televisione.
Gli studenti devono divertirsi…
Tutti devono divertirsi, altrimenti cambieranno: cambieranno marca, canale, partito e anche sentimenti.
Questa è la realtà della società occidentale alla fine del ventesimo secolo.
In altri secoli gli esseri umani aspiravano alla redenzione o a un miglioramento, alla libertà o all’istruzione.
Nel nostro secolo, invece, ci si vuole soltanto divertire.
Non abbiamo paura tanto della malattia, o della morte, quanto della noia, della sensazione di non saper cosa fare nel nostro tempo, della sensazione di non divertirci.
Ma dove conduce tutta questa smania di divertimento?
Che cosa farà la gente quando si stancherà della televisione e del cinema?
La risposta è nota: si lancia in attività quali lo sport, le visite di parchi a tema e così via.
Un divertimento organizzato, brividi preconfezionati.
Ma che farà la gente quando si stancherà di questi parchi a tema e di queste emozioni precotte?
Prima o poi, anche questo artificio verrà a noia…
Si comincerà a comprendere che un parco dei divertimenti è in realtà una specie di prigione con entrata a pagamento.
Il disgusto per questa artificiosità porterà la gente a cercare ciò che è autentico.

243

“Autenticità” sarà la parola chiave del ventunesimo secolo.
Che cosa è davvero autentico però?
Qualsiasi cosa non sia costruita ad arte per ricavare profitto o controllata dalle grandi corporation.
Che esista di per sè, autonomamente, e sia dotata di una sua originalità.
Il mondo moderno è l’equivalente capitalistico di un mondo formale, in cui ogni cosa è sistemata e disposta per ottenere un certo effetto. Dove nulla è intatto e nulla è autentico.
Dove andrà allora la gente a cercare questa rara e ambita esperienza dell’autenticità?
Si finirà per rivolgersi al passato.
Il passato è senza dubbio autentico.
È il mondo che esisteva prima della Dinsey e di Murdoch, della Nissan e della Sony, della Ibm e di tutte le altre corporation che plasmano il presente.
Il passato è venuto prima di loro, è venuto ed è trascorso senza la loro intrusione, le loro manipolazioni e le loro merci.
Il passato è vero, autentico.
Ed è proprio questo che lo renderà incredibilmente attraente.

Timeline – M. Crichton

§

(un grazie per la “soffiata” al mio amico Aldo)

§

5 pensieri riguardo “Prigione con entrata a pagamento

  1. È da un po’ che non ci sentiamo, bravo Claudio! Mi ero soffermata anch’io a ragionare su questo argomento, ma poi ho lasciato perdere. Tu invece hai riassunto tutto benissimo. Il divertimento a tutti i costi, stordisce, non ci fa pensare, rienta tutto in un gioco ben stabilito, mi viene il mente il film Truman show. Siamo quel film, siamo la storia di quel film, siamo gli interpreti di quel film….Ciao e buona domenica! Giusy

    Piace a 1 persona

    1. Ciao
      perché mi attribuisci meriti che non ho ?
      il testo me lo ha fatto leggere (diciamo così 😉 ) il mio amico Aldo ed io l’ho solo postato ma è di M. Crichton (famoso per una infinità di libri e romanzi che ha scritto, come appunto “Timeline”)

      certo è che rappresenta plasticamente e perfettamente la realtà di oggi … su questo (ovviamente) concordo;

      buona domenica anche a te 🙂

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.