(De) crescita


§

Riflessione domenicale 

§

229

Chi mi ha letto spesso avrà ormai capito che io sono favorevole ad una “decrescita felice” (così la chiamano ed io aggiungo “ragionevole”) perché il miraggio della “crescita” ad ogni costo ed unica possibilità di salvezza (continuamente sbandierata dai governanti) è pura e becera “demagogia” … irrealizzabile prospettiva idealizzata da una politica economica imperante (ormai pensiero unico) che il capitalismo sfrenato ci impone;

225

quando ho espresso questo concetto in passato qualcuno in maniera molto ignorante (non me ne voglia) mi ha ribattuto che nessuno vuol tornare a vivere nelle caverne : quale immane sciocchezza !!!
E partiamo dalle caverne allora !!!
Da allora (nel corso di millenni) l’Uomo si è evoluto sia culturalmente sia “materialmente”, ha migliorato il suo “Habitat”, ha “creato”, ha “inventato”, ha “scoperto” e così via;
ma ha avuto a che fare sia con “balsami” che con “veleni” … (cioè ha sviluppato cose positive ma anche tantissime negative, perché per sua natura “contiene” sia il bene che il male)

228

gli ultimi secoli hanno prodotto una accellerazione incredibile nel processo, ad esempio abbiamo inquinato questo nostro (ed unico) meraviglioso Pianeta in un solo secolo quanto nei precedenti non so quanti milioni di anni …
lo stesso vale per lo sfruttamento di risorse minerali e per i danni agli altri esseri viventi che lo abitano (animali e vegetali);
solo un pazzo può immaginare che questa “strada” sia quella “giusta” e che sia infinita …

224

§

Dire che la “crescita” è semplicemente irrealizzabile, quindi solo una parola vuota da ogni significato reale è una cosa ragionevole; il contrario è da folli !!!
Ma dire che l’alternativa sono le caverne è altrettanto da folli …

Parlavo prima di “balsami & veleni” e il nocciolo della questione sta tutto qui …

223

nella sua storia l’Animale Uomo ha sviluppato e “migliorato” il suo cervello ma non ha modificato al “suo interno” (definiamola per convenzione “Anima”) la presenza e la quantità sia del bene che del male (presenti in “dosi” diverse per ciascuno, ovviamente) : ne consegue che le sue “opere” sono fino ad ora state influenzate da ciò e sono state sia positive che molto negative.

quindi, con un minimo di ragionamento razionale ed evitando di reagire impulsivamente e senza logica, una risposta come quella citata sopra un essere “pensante” non la dovrebbe dare;

227

è talmente ovvio da non necessitare di spiegazioni ed esempi il concetto di “decrescita” (sostenibilità ed equità) ma per quanti non lo capiscono chiariamolo meglio …
pensiamo a quanto fatto dall’Uomo e pensiamo a quanto di tutto ciò si possa tranquillamente fare a meno (questa è la base del concetto di decrescita) :
nessuno vuole ad esempio togliere dalle case l’acqua corrente e l’energia elettrica ma le case si possono costruire con metodologie (già esistenti) che sono meno impattanti sull’eco sistema, con risparmi energetici ed addirittura autoalimentanti …
oppure pensiamo alle guerre, chissà … forse se ne può anche fare a meno …
o magari scegliamo di mangiare meno ma tutti (e possibilmente “sano”)
è sempre e solo una questione di scelta (politica)!

226

Il concetto (per chi lo “vuol vedere”) è semplicissimo : rinunciare a qualcosa si ma tra tutte le cose “superflue”, non certo tra quelle essenziali a cui siamo abituati !
Togliere l’immenso potere (che ora detengono) alla Finanza (degenerata), ai “Mercati”, alle Banche ed al Denaro … cioè RIBALTARE la situazione attuale e ritornare al predominio dell’Uomo sulle cose” …

Se ci si riflette l’Uomo viveva anche prima dell’invenzione dello “sterco del Diavolo” mentre ora ne è schiavo (letteralmente) !!!
La “ricchezza” nel mondo viene valutata in denaro ed è un errore enorme, la “vera” ricchezza sono gli esseri umani ed il loro lavoro, e tutti loro (e dico TUTTI) potrebbero vivere dignitosamente con i frutti della Terra e di questo lavoro … sarebbe sufficiente riportare il denaro al suo scopo originario : quello di semplificare il “baratto” cioè lo scambio di prestazioni e/o cose …

Vi sembra una cosa così malsana da venire osteggiata brutalmente ???

§

§

“una crescita infinita non è possibile su un Pianeta finito” 

§

§

Woody Allen diceva che ci sono tre domande in questo mondo:

Da dove veniamo?    Dove andiamo?    Che mangiamo stasera?

§

§

per chi volesse approfondire YouTube offre tutte le possibilità  😉

Claudio

§