a voi sembra pubblicità ?


questo testo si trova su YouTube sotto al video quindi non è mio …
penso sia dell’autore del video

Claudio

La Thailandia è sempre fervida si spot pubblicitari ad alto contenuto emozionale.
Questo lo reputo uno dei più belli.
Il significato della famiglia è da tenere sempre nelle nostre menti e nei nostri cuori

“Dare è la migliore comunicazione”


questo testo si trova su YouTube sotto al video quindi non è mio …
però è da rimarcare la differenza delle pubblicità Thailandesi rispetto alle melense nostrane: pur essendo a scopo economico lasciano dei messaggi profondamente lodevoli e positivi …

Claudio

Un piccolo capolavoro di comunicazione e buoni sentimenti.
Il video originale è stato visto da quasi 15 milioni di persone, ma dopo che è stato tradotto in molte lingue ha commosso tutto il mondo. E’ lo spot dell’azienda di telecomunicazioni thailandese “True Move”. Un mini film di 3 minuti che racconta una verità semplice, ma ancora capace di sorprendere:

“Dare è la migliore comunicazione”

Un bimbo viene scoperto ha rubare dei medicinali.
Mentre la proprietaria del negozio lo sgrida, un uomo del mercato che vende zuppe di verdure paga per lui e gli offre anche una zuppa, dopo aver capito che quel bimbo ha rubato quei medicinali per la sua mamma malata.
Trent’anni dopo, si rivede ancora quell’uomo, colpito da un male e trasportato in ospedale.
La figlia legge che per le spese mediche serve una somma esorbitante, così tanti soldi da decidere di vendere la bancarella al mercato, ma, con sua grande sorpresa, scopre che quelle spese mediche sono state pagate dal medico della clinica che altro non è che quel bambino aiutato da suo padre 30 anni prima.
Un messaggio di solidarietà che, mai come in questo periodo, deve diffondersi tra gli uomini perchè solo se siamo tutti uniti e insieme possiamo andare avanti e superare le numerose difficoltà che la società di oggi ci pone davanti.

Vivo per vivere o Vivo per lavorare ?


mi permettete (ogni tanto mi prende, che ci volete fà) un po’ di malinconia ?

lo so che è controproducente,
lo so che si è già fortunati ad averlo un lavoro …
d’altra parte il mondo di oggi non è che induce ad un grande ottimismo, no ???

un’altra stressante giornata di lavoro
è ora giunta al termine, faticosamente
è tardi ma non importa, la cena divoro
per la mente meritato relax finalmente

questo ieri ma pure il giorno indietro
e così quelli prima come una fotocopia
pare essere sotto una campana di vetro
ove sempre lo stesso schema si ricopia

ritmo che la domenica non può spezzare
perchè per tanti motivi è troppo breve
e ci sono comunque troppe cose da fare
trascorre veloce e il sollievo è lieve

si ricomincia con una settimana ancora
monotona e pesante, ovviamente uguale
di alcun cambiamento la vita si decora
ed allora penso ad una realtà virtuale

e ci si trascina in attesa dell’evento
che sia una festa o che siano le ferie
per lenire almen un poco questo stento
ma nel cuore rimangono solo le macerie

della vita che trascorre troppo veloce
e si avvicina tristemente al capolinea
ma un vivere siffatto è proprio atroce
e la fin potrebbe esser anche fulminea

e se chiudo gli occhi e a questo penso
ecco i pensieri ch’io vedo chiaramente:

sabbia tra le mani

clessidra rotta

Claudio